Seo 2023: trend di posizionamento appetibili

Ottobre 14, 2022

Seo, search engine optimization, sogno o incubo di tutta la filiera di professionisti della Rete che ruota attorno ad un sito web. Sogno quando i motori di ricerca premiano il sito con un posizionamento alto decretandone il successo. Incubo nel caso contrario, ovvero quando - ahimè - finisce nei polverosi scantinati di internet.

L’evoluzione costante, rapida, del web rende necessario un altrettanto rapido e costante aggiornamento del proprio sito rispetto ai trend Seo, attuali e prevedibili nell’immediato futuro.

Quali sono i fattori Seo più popolari? In che modo influenzano il posizionamento di un sito e quali i migliori del 2023? Risposta immediata: user experience, content creator e local Seo.

Sommario

User Experience per creare relazioni

La cosiddetta UX, user experience, tecnicamente rappresenta il modo per rendere di facile accesso e navigabilità un sito web con una serie di accorgimenti, anche grafici, e funzioni che affianchino l’utente durante la sua “sosta”. Quest'ultima va resa piacevole e scorrevole, indipendentemente dal dispositivo utilizzato per la navigazione perché un sito realmente responsive deve essere usabile sia da computer, sia da mobile.

Nessuna azione di disturbo proveniente dal sito che possa interrompere l’utente durante tale esperienza, distrarre o rendere farraginosa l’usabilità. L’utente va accompagnato nel suo percorso, dall’”ingresso” al sito di un brand fino all’azione finale che può anche essere la semplice uscita senza conversione ma che deve stimolare un ricordo positivo, rappresentare un momento gratificante, fluido, senza intoppi, immersivo e di cui è stato protagonista.

Una UX uman centric è indispensabile, non solo per la Seo, ma per creare relazioni, soprattutto durature, ed è altrettanto indispensabile che sia aggiornata, al passo coi tempi, con i cambiamenti, le evoluzioni del mercato del brand di riferimento e della Rete nel suo complesso. Non è mai fine a sé stessa e le relazioni che crea vanno intese come dualistiche, ovvero un rapporto “a tu per tu” tra utente e sito per creare e, nel tempo cementare, una relazione di fiducia.

L’accesso volontariamente ripetuto ad un sito con una buona UX è come un ritorno a casa per l’utente: deve essere famigliare e semplice.

Il web è il regno dei contenuti di valore

Il web, ormai è chiaro a molti, è in cerca di contenuti di valore che non siano una mera esposizione di articoli o servizi in vendita, ma che raccontino una storia che l’utente possa far propria e di cui sentirsi partecipe, da condividere. L'urlato "vota Antonio" non funziona più.

Il copywriting, le sue tecniche, e qualsiasi altro contenuto, immagini, video, grafica, deve far riferimento all’utente, alla persona, dandole la sensazione di essere unica, di godere di un rapporto esclusivo con il brand, diretto, sincero, coerente. L’attività di creazione dei contenuti è tra gli aspetti più importanti e decisivi del marketing e della comunicazione digitale ed è anche una delle più difficili da realizzare.

Le parole hanno un peso - è vero - ma si tratta di un peso che può essere fluente, adattandosi in maniera sartoriale al pubblico a cui ci si rivolge.

Quali sono le 7 principali motivazioni per elaborare un contenuto?

  1. creare un legame con il brand
  2. emozionare, coinvolgere
  3. formare una community con cui interagire
  4. attrarre il target di riferimento
  5. suggerire/rispondere ad un bisogno
  6. risolvere un problema
  7. spingere ad una call to action

Quale Seo è la migliore? Quella a due passi da casa

Il 2023 per la Rete sarà l’anno in cui curare più del solito gli aspetti locali della propria attività, ovvero la vicinanza territoriale tra utenti e brand, quindi risulta fondamentale ottimizzare alcuni aspetti della propria presenza in Rete come la corretta e completa compilazione della pagina Google My Business. Il suo valore è spesso sottovalutato, ma è un ottimo modo per farsi rintracciare dalle persone, soprattutto in tempo reale.

Seo locale vuol dire rispondere con immediatezza a dubbi, quesiti, esigenze, di utenti e clienti già acquisiti. Un modo per esserci, per vivere un territorio ed essere identificati come parte di questo dalle persone del posto.

In conclusione, un sito web che “piaccia” a Google, re dei motori di ricerca (almeno in Italia), deve offrire una buona esperienza di navigazione, facilmente fruibile, intuitiva, a prova di neofito della Rete, contenuti di valore, aggiornati, freschi, informativi, attrattivi, per l’utenza che vuole essere protagonista delle proprie ricerche, della propria serp. È necessario mettere in contatto immediato il brand di prossimità e gli utenti geolocalizzati nella medesima zona.

Una risposta a “Seo 2023: trend di posizionamento appetibili”

  1. […] rammenta sempre che scrivi per le persone. È la prima regola! Puoi farlo tenendo conto anche della SEO (Search Engine Optimization, ottimizzazione motori di […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright  
2023
  © monicagenovese.com 

Powered by luisafassino.com

arrow-down