Cos’è il machine learning di Facebook, come funziona?

Settembre 9, 2021

Si tratta di una “macchina da apprendimento automatico”, intelligenza artificiale che monitora ogni tuo gusto, scelta, decisione, movimento sui social. Un sistema articolato, in costante evoluzione e aggiornamento, che impara da te, dalla tua vita sui social e, nel momento in cui apprende, sviluppa ed elabora nuovi dati per adattarsi alle situazioni, per svolgere determinati compiti ed essere sempre efficiente... il primo della classe!

Niente male, non credi?

Tutto questo consente un perfezionamento perenne della targetizzazione degli utenti social che fanno parte della piattaforma advertising Facebook (Fb, Ig, Messenger, Whatsapp). In poche parole, in base ai comportamenti degli utenti, alle loro preferenze, alle loro interazioni e ai loro accessi, il machine learning genera un modello di azione stimato e un punteggio che attribuisce ad una data inserzione affinché valuti quale azione possa intraprendere un utente rispetto all’obiettivo desiderato dall’inserzione stessa.

Se pochi minuti fa hai visto un annuncio su Facebook/Instagram in linea con i tuoi interessi è perché la “macchina” sta lavorando in sincronia, sta creando il match pubblico/inserzione più performante.

Il sistema cerca di agevolare l’inserzionista, di andargli incontro (se ha rispettato tutte le regole previste dal social e se l’inserzione risulti di qualità, cosa che verifica anche in base ai feedback degli utenti), di fargli raggiungere l’obiettivo dichiarato e di metterlo in relazione con un pubblico interessato.

Opera, quindi per mostrare il contenuto migliore all’utente potenzialmente più interessato e nel momento più giusto.

Tutta questione di algoritmo!

L’algoritmo lavora in maniera adattiva, ovvero acquisisce informazioni man mano che le riceve e, in base a queste, prevede azioni degli utenti. Lavora per Fb e lavora anche per gli advertiser grazie ad una combinazione di fattori.

Conoscere le dinamiche e il funzionamento del ML può aiutarti a lavorare bene sui social e a farli lavorare per te! Il tuo “compito” è quello di essere chiaro, di esprimerti in maniera univoca e di realizzare campagne di Adv di qualità, coerenti con il messaggio che vuoi veicolare, con il tuo brand, con il tuo obiettivo, etc. Ogni volta che effettui modifiche, anche in corso d’opera, ovvero ad inserzione avviata, il ML ri-apprende da quello che fai. Tu insegni. Lui impara. Lo devi “educare” sempre affinché lavori al massimo delle sue possibilità e ti porti i risultati sperati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright  
2023
  © monicagenovese.com 

Powered by luisafassino.com

arrow-down